donazioni

chi siamo

Menu

Chi siamo

Elenco delle organizzazioni dell'alleanza
Se la vostra organizzazione desidera aderire all'Alleanza,
Contattateci all'indirizzo info@savebeesandfarmers.eu

L'Alleanza per l'Iniziativa dei Cittadini Europei "Salviamo api e agricoltori!" è composta da una rete di oltre 140 ONG ambientali, organizzazioni di agricoltori e apicoltori, sindacati, fondazioni di beneficenza e istituzioni scientifiche distribuite in tutta l'Unione europea, che lavorano insieme per conciliare agricoltura, salute e biodiversità, perché la protezione delle persone, delle api e degli agricoltori vanno di pari passo.
Nel corso dell'ultimo decennio, in tutta l'UE, è emerso un numero significativo di movimenti cittadini per opporsi ai pesticidi e al modello di agricoltura intensiva che distrugge l'ambiente. Da un referendum locale organizzato a Mals, il villaggio altoatesino, gli 1,7 milioni di cittadini che hanno firmato l'iniziativa per salvare le api in Baviera, così come le regolari proteste "Stop pesticidi" in Italia alle azioni mensili "Vogliamo i papaveri" in tutta la Francia, i cittadini vogliono dimostrare ai decisori politici che non sostengono le attuali politiche ambientali, agricole e in materia di fitofarmaci.

L'alleanza è stata avviata da organizzazioni della società civile che operano nei settori dell'agricoltura, della salute e della protezione dell'ambiente.
Si è constatato che i tempi erano maturi per formulare ambiziose richieste politiche in materia di agricoltura e biodiversità. La maggior parte delle crescenti prove scientifiche che sottolineano il nesso cruciale tra agricoltura intensiva, una rapida diminuzione delle aziende agricole a conduzione familiare, il crollo della biodiversità e il cambiamento climatico non lascia altra scelta se non un rapido cambiamento nei sistemi di produzione alimentare.

La visione dell'alleanza ICE "Salviamo Api e Agricoltori!" è quella di un'Unione Europea in cui l'agricoltura è un vettore del benessere delle persone in termini di occupazione, salute e recupero della biodiversità. Vogliamo riqualificare le zone rurali in luoghi dinamici, dove le piccole aziende agricole offrono un'occupazione dignitosa agli abitanti locali, producendo nel contempo cibo sano in equilibrio con la natura, consentendo alla biodiversità di guarire dal disastro ambientale causato dall'immissione di prodotti agricoli chimici sulle nostre terre per decenni.
Questa ICE è stata ufficialmente presentata alla Commissione europea da sette cittadini europei:
 

  • Annemarie Markt (agricoltrice, Italia), vittima di derive di pesticidi nella sua azienda agricola biologica
  • Constantin Dobrescu (Romapis, Romania), rappresentante dell'organizzazione nazionale rumena degli apicoltori
  • François Veillerette (Générations Futures, Francia), figura di spicco del movimento contro l’industria fitofarmaceutica in Francia
  • Helmut Burtscher (Global2000, Austria), figura di spicco del movimento europeo per sostituire l'erbicida cancerogeno glifosato con alternative ecocompatibili
  • Karl Bär (Umweltinstitut München, Germania), attivista ambientale, a sostegno delle comunità che desiderano proteggersi dai pesticidi
  • Noa Simon (Bee Life, Belgio), attiva da oltre 10 anni per sostenere il settore dell’apicoltura contro pesticidi tossici e per riformare la politica agricola comune (PAC) dell’Unione europea
  • Polyxeni Nicolopoulou Stamati (patologo ambientale, Grecia), medico preoccupato per l'impatto negativo dei pesticidi sulla salute umana
 

Per mobilitarsi

Condividi l'iniziativa

Sostienici con una donazione

Dona qui

Per distribuire moduli da firmare e foglietti

Materiali

Our website uses cookies to improve the usability and performance of our services and to track visits. Details about used cookies and ways to opt out can be found in our privacy statement.